Le fobie: diagnosi e cura delle paure ingiustificate

La fobia specifica ? una paura intensa, persistente e duratura, provata per uno specifico stimolo (oggetto, animale, luogo, situazione, etc). Si tratta di una manifestazione emotiva sproporzionata per qualcosa che non rappresenta una reale minaccia.
In tempi di COVID 19 ? quanto mai alla ribalta, in quanto ci sono persone che stanno reagendo con vere e proprie fobie, al normale timore del contagio.Si vedono persone che vanno in giro con doppi guanti e visiere da chirurgo.
Cosi come so di anziani che sono 2 mesi e mezzo che non escono di casa e vivono confinati in una stanza da letto che assomiglia sempre piu’ ad una prigione.Le fobie sono timori del tutto ingiustificati e ingigantiti ma che possono portare ad attacchi di panico anche gravi e con conseguenze fisiche a livello cardiaco e cerebrale.Per questo la diagnosi e la cura delle fobie non ? elemento trascurabile e va valutata la complessit? e la origine caso per caso.
Si instaura un processo che fa provare alla persona stati di ansia e terrore spropositati nei confronti dello stimolo fobico (il particolare elemento che causa la paura), tanto da farle mettere in atto comportamenti di evitamento delle situazioni nelle quali ? probabile trovarsi faccia a faccia con lo stimolo. Lo stimolo fobico varia molto da persona a persona: molte fobie specifiche
sono consolidate e comuni (altitudine, animali pericolosi, siringhe) mentre in certi soggetti pu? instaurarsi
una fobia specifica per stimoli molto insoliti come alimenti particolari, tonalit? di colore o suoni specifici,
il che spesso crea in queste persone una sensazione di vergogna rispetto al loro timore.
Il DSM-5 definisce la fobia come una paura o ansia marcata verso un oggetto o verso situazioni specifiche. La persona che soffre di una
fobia specifica quindi prova una paura marcata, persistente, sproporzionata non solo quando lo stimolo fobico ? presente
ma anche quando si aspetta di affrontare un oggetto o una situazione specifica.
Ma qual ? il pensiero all?origine della paura?
previsione del danno (per esempio nella fobia specifica dell?aereo il cadere)
perdere il controllo
svenire
avere le vertigini

I soggetti con fobia specifica inoltre non provano ansia solamente perch? sono vicini o a contatto con lo stimolo fobico.
ma anche per il fatto che percepiscono una limitazione nella possibilit? di allontanarsi da esso.
L?ansia inoltre pu? essere anche anticipatoria: la persona prova ansia solamente prevedendo la situazione temuta
ed ? per questo che attua dei comportamenti di evitamento. Se poi il soggetto percepisce l?impossibilit? di allontanarsi
o di evitare la situazione ? possibile che l?ansia sia tale da provocare un attacco di panico.E le manifestazioni associate ad un attacco di panico abbiamo visto che possono divenire pericolose per chi lo subisce sia per possibili attacchi cardiaci che per ictus e aneurismi cerebrali.

Ecco alcuni tipi di fobia:

1)Per gli animali Zoofobia

2)Per l’ambiente naturale (legate alle altezze (acrofobie),alla profondit? dell’acqua(idrofobia),ai temporali(ceraunofobia)

3)emofobia (paura del sangue)aichmofobia (paura delle siringhe e delle punture in genere,

4)Situazionale (spazi chiusi o claustrofobia)volare (amaxofobia) guidare(amaxofobia)

5)fobie legate a rumori forti,soffocamento,bambole e pupazzi.

Poi ci sono tutta una serie di fobie legate al nostro tempo che prima non esistevano e che si vanno definendo sempre piu’ mano a mano che certe invenzioni o tecnologie si diffondono divenendo parte delle vita di tutti i giorni

Alcuni esempi:

EMETOFOBIA (fobia specifica del vomitare)NOMOFOBIA (fobia specifica di non avere il cellulare con s?) e altre ancora.

Il trattamento

Nelle fobie specifiche non ci sono evidenze scientifiche che supportino l?uso di farmaci o di un trattamento combinato, alla luce del fatto che la letteratura ha ampiamente dimostrato come il trattamento basato sull?esposizione dia ottimi risultati.
Tuttavia le fobie specifiche di tipo situazionale vengono talvolta trattate con successo con terapia benzodiazepinica (soprattutto la paura di volare). Sono descritti in letteratura anche casi di fobia specifica situazionale che hanno risposto a farmaci SSRI (Fluoxetina).

La psicoterapia si ? dimostrata l’unica vera arma per combattere queste paure ingiustificate con un paziente lavoro di comprensione delle cause e di presa di coscienza da parte del paziente che si tratta di paure ingiustificate e dalla conoscienza delle cause che la causano (Sic!)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com